Perché in Francia non c'è il Bidet pur Essendo un'Invenzione Francese

Il bidet in Francia e in Italia

birre invenzione francese
Un uso alternativo del bidet
Abbiamo recentemente parlato di toilettes su Grammatica Francese, precisando che siano divise in due stanze, il wc e la salle de bain. Non è stato tuttavia nominato il più caro amico degli italiani, ossia il bidet, che nonostante il nome e l'origine francesi è praticamente scomparso dai bagni dell'Esagono, e chi è stato in Francia sa bene di non averne visti di esemplari in giro.

Mentre in Italia l'installazione del bidet nei bagni è obbligatoria, in Francia dagli anni '70 si è scelto di eliminarlo dai progetti dei nuovi appartamenti e abitazioni costruite, per ragioni economiche e di spazio. Chi rimoderna il bagno tende ad eliminarlo. Vedere quindi un bidet a casa di un francese è un chiaro segno che il suo bagno risale a prima degli anni '70.

Com'è possibile che una certa invenzione sia ad oggi completamente esportata? È come se si mangiasse la pizza solo in Austria e gli italiani la vedessero come un piatto strano pur avendola inventata, per dire.

La storia del bidet

I primi esemplari di bidet sono comparsi in Francia fra il 1600 e il 1700, e il suo nome in antico francese significa "pony", perché su entrambi ci mettiamo a cavalcioni, ed entrambi sono piccoli. Non conosciamo con certezza il nome dell'inventore, anche se la sua ideazione di solito viene attribuita a Christophe de Rosiers, che lo installò nel 1710 nell'abitazione della famiglia reale francese. A Versailles se ne contavano circa 100 esemplari sparsi per varie stanze. Questi oggetti non ebbero successo (anche perché l'igiene era l'ultima preoccupazione dei reali - il Re Sole si è lavato solo 3 volte in una vasca da bagno in tutta la sua vita -, e anzi era altamente sconsigliata dai medici perché avrebbe favorito le malattie. Vedi poi per coprire i puzzi dov'è arrivata l'arte profumiera francese!): in circa 10 anni tutti i bidet vennero tolti di mezzo da Versailles e dimenticati, e gli unici ancora in auge erano quelli dei bordelli.

La comparsa del bidet in Italia

francia invenzione francese
Il bidet della Regina di Napoli alla Reggia di Caserta
Siamo in un'altra reggia, stavolta quella di Caserta: verso la metà del '700 Maria Carolina d'Asburgo-Lorena, regina di Napoli, volle un bidet nella sua camera da letto, infischiandosene del fatto che in Francia fosse considerato un oggetto ambiguo e usato solamente dalle prostitute. Che se ne sappia però nel resto d'Italia il bidet era ancora un oggetto del tutto sconosciuto: addirittura nella seconda metà dell''800 i funzionari sabaudi che trovarono un bidet mentre facevano un inventario nella reggia di Caserta lo classificarono come "oggetto per uso sconosciuto a forma di chitarra".

I realizzatori di questo video con orgoglio rivendicano il fatto che l'igiene intima sia stata importata in Italia proprio da Napoli:


Cos'è successo dopo?

Dopo (in epoca Vittoriana) ci sono state l'invenzione delle tubature e lo spostamento del bidet nella stanza da bagno.
Il nostro sanitario ha perfettamente attecchito nelle case di tutti quegli italiani che si potevano permettere un bagno.

In Francia il bidet ha avuto un timido successo, oggi non viene nemmeno preso in considerazione quando si progetta la casa, e grazie anche ad alcuni tabù igienici scaturiti da altre culture (gli inglesi e gli americani vedono i bidet per la prima volta nei bordelli durante la Seconda Guerra Mondiale e lo associano a qualcosa di ambiguo e sporco, e tuttora raramente saprebbero usarne uno) è cresciuta la convinzione che fosse uno strumento inutile e anzi quasi peccaminoso.

In definitiva, si è persa l'abitudine per un pregiudizio. Oggi in Francia non si mette un bidet in casa per ragioni economiche e di spazio, anche se l'equazione bidet=bordello ha largamente contribuito alla sua decadenza.

La diatriba su chi sia più pulito usando la scusa del bidet (noi ci facciamo il bidet e voi no-sì ma noi ci facciamo la doccia tutti i giorni e voi no) sia stupida e per quanto se ne sappia si vive in modo sano e tranquillo in entrambe le condizioni. (A tale proposito: leggetevi questo bathroom sophism).

Voi invece cosa ne pensate?

Post più popolari