Come si Mettono gli Accenti in Francese

Gli italiani molto spesso si trovano spaesati con l'ortografia francese perché nella loro lingua gli accenti grafici sono quasi inesistenti: uno straniero. quindi, per leggere correttamente l'italiano, deve o sapere a memoria tutte le parole della lingua, o affidarsi alla regola generale che in italiano le parole sono perlopiù piane (quindi l'accento tonico cade sulla penultima sillaba).


Perché ci sono così tante parole con l'accento grafico in francese? Perché la lingua francese ha molte discrepanze grafia/pronuncia: gli accenti servono più che altro a capire come pronunciare i termini, o a fare la distinzione di significato di parole che si scriverebbero altrimenti allo stesso modo (gli "omografi"). Una parola francese con un accento invece che un altro si pronuncia diversamente, compromettendo anche di molto il significato del termine.

Gli accenti grafici francesi sono tutti accenti tonici: ci sono però dei casi di accento tonico che non è accentato. Come funziona il tutto allora? Come scegliere l'accento e soprattutto QUANDO METTERLO?
Ecco i passaggi di ragionamento da fare.

1) Conoscere i tipi di accenti in francese

Gli accenti in francese sono, in sostanza, dei segni diacritici che ci aiutano a capire come pronunciare una parola. Sono solo di 3 tipi:

  1. ACUTO: ´
  2. GRAVE: `
  3. CIRCONFLESSO: ˆ
Quelli che ci interessano sono solo i primi due, e la vocale che ci interessa in particolare perché dà più grattacapi è la E.

La differenza fra accento acuto, accento grave e accento circonflesso in francese

La differenza fra gli accenti riguarda soprattutto la pronuncia.

    Grave e acuto

  • L'accento acuto ha un suono più chiuso: all'incirca quello di "perché".
  • L'accento grave ha un suono aperto: quello di "caffè". (Nota bene: Si mette l'accento grave anche sulla a: à. Va quindi solo sulla è e sulla à)

         Circonflesso

  • L'accento circonflesso è più una questione storica che di accento tonico. Per questo accento leggete il post sull'accento circonflesso. In ogni caso sappiate che va su tutte le vocali (â, ê, î, ô, û) e alla pronuncia il suono si allunga leggermente rispetto alla vocale semplice.



2) Fare una scomposizione in sillabe

Sapendo come pronunciare i vari accenti (aperto, chiuso), si procede in questo facilissimo modo: si divide in sillabe la parola e si ascolta. Per aiutarvi se non lo sapete fare, consultate il post accurato su come si fa la divisione in sillabe in francese.

3) Posizionare o no un accento

A questo punto possiamo posizionare un accento sulle vocali (sulle "e" perché ce ne sono di due tipi) CHE SI SENTONO e CHE CHIUDONO UNA SILLABA. Se la "e" ha un suono aperto sarà grave (è), se ha un suono chiuso sarà acuta (é).

Altre cose da sapere sugli accenti francesi

é che sarà mai!
Da imparare oltre questo ci sono solo altre bazzecole:
Sulla "a": ci va sempre il grave, nei rari casi in cui vuole l'accento: à (preposizione, per differenziare dal verbo), déjà, là (luogo, per differenziare dall'articolo), perché altrimenti la a non si accenta mai.

La grammatica francese alla fine è abbastanza schematica: se conoscete le regole, basta applicarle e non vi sbagliate. Non vi scoraggiate, tenete a mente che l'italiano è molto più arbitrario (ma per fortuna lo parlate già!) e a mio parere più difficile da imparare.

Oltre a memorizzare tutte queste regole, date un'occhiata alle 10 regole d'oro per imparare una lingua straniera!

Commenti

  1. Supèr!

    Je n'aime pas le française, mais comme je l'ai étudié par 8 ans à l'êcòle, je n'ai pas envie de l'oublier!

    Merci par la leçon!

    RispondiElimina
  2. Ravie de t'avoir aidé(e)!
    À bientôt

    RispondiElimina
  3. Ciao, tu affermi "SI ACCENTA LA VOCALE IN FINALE DI SILLABA SE SI SENTE UN SUONO", ma a questo punto la mia domanda (da completo ignorante) è: quando è che si sente un suono?
    Altra domanda: perché la E di cinéma è acuta mentre quella di sixième grave? c'è una regola?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sente un suono quando il suono è "forte". Ad esempio, la differenza fra "de" e "des" è che la prima si legge quasi come se la parola fosse composta solo da una d, in quanto la e non si sente, e "des" è proprio "dé"! Solo che, nonostante un suono bello forte e chiaro, la sillaba finisce per "s" e quindi la e non si accenta.
      La differenza fra la "é" acuta e la "è" grave è il suono: chiuso/aperto (acuto: pensa ai suoni che farebbe un soprano! Grave: pensa ai suoni che farebbe un tenore!). Come in italiano, le e di perché e caffè si pronunciano e si scrivono diversamente. Quindi il procedimento da seguire è: - il suono è forte? Se no, la "e" è muta e non si accenta; se sì: controllo la sillaba, la "e" da accentare chiude la sillaba? Sì: metto l'acuto é se il suono è chiuso, metto il grave è se il suono è aperto. Oppure, no, la sillaba finisce per consonante: nonostante un suono forte non si accenta.

      Il perché i suoni siano aperti o chiusi è anche dovuto alla comodità nel parlare: prova a dire sixiéme! O cinèma! Sono suoni innaturali.

      Le e quando sono sonoramente forti sono quasi tutte acute, tranne dei casi quasi sempre fissi: nei cardinali femminili (première, deuxième, sixième...), in alcune desinenze verbali (ils acqui-èrent, ils préf-èrent...), poi ci sono i mère, frère, père, le parole con più e (il suono sarebbe innaturale: élève è più naturale di "éléve" che è impronunciabile!). La lista non è finita, sono alcuni esempi che mi sono venuti in mente.

      C'è una regola comunque: quando le ultime due sillabe terminano in "e", sulla penultima ci va il grave (e l'ultima e che chiude la sillaba deve essere muta!!).

      Io sinceramente mi trovo meglio ad ascoltare i suoni, per riprodurli anche correttamente. A imparare tutto a memoria si fa più confusione che con il ragionamento, che riesce a fissare delle regole in maniera automatica e sinceramente ben più soddisfacente.

      Elimina
  4. Io proprio non riesco a capire quando devo mettere l'accento... La lezione é anche Ben scritta e di semplice comprensione peró non riesco a distinguerlo quando lo sento :( ho letto anche i post correlation sugli accenti... Consigli? Inoltre quando dici che le consonanti su cui vanno messi gli accenti sono quelle che finiscono con una vocale ti riferisci alla pronunciation francese o Italiana dell'alfabeto? PS studio francese da autodidatta da 2 mesi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sami, sono contenta che trovi il post di semplice comprensione! Speravo proprio di farmi capire bene, perché la storia degli accenti è veramente più facile di quello che sembra. Per sentire la differenza fra "é" e "è" puoi anche usare Google Translate, perché c'è il simbolino con l'altoparlante che ti fa sentire come si pronunciano le parole. Per cui vai su http://translate.google.it/#fr, scrivi una parola con gli accenti e ascolta. Puoi anche mettere le singole "é" ed "è" per sentire la differenza e cercare di ripeterle. Un altro trucco per capire quanto siano diversi questi due suoni, è quello di "ascoltare" il proprio corpo mentre si pronunciano. Se fai attenzione, noterai che la gola pronunciando la "è" si apre, e l'aria passa più diretta, mentre nella "é" è più chiusa. Questo per quanto riguarda l'ascolto dei suoni.

      Riguardo invece la seconda domanda, gli accenti si mettono sulle vocali (e mi riferivo alla pronuncia francese dell'alfabeto) che si sentono (perché esiste anche la e muta, ascoltala sempre su Google Translate scrivendo semplicemente "e") quando sono l'ultima lettera di una sillaba. Ad esempio: ripetetere, répéter (senti la pronuncia sul Translate) sarà ré/pé/ter: come vedi gli accenti vanno solo sulle prime due "e" perché chiudono la sillaba; l'ultima sillaba invece finisce in r quindi non si può accentare (eppure il suono della sillaba "ter" è lo stesso delle prime due! Ma graficamente non ha accenti perché la sillaba si chiude con una consonante). Altro esempio: portare, mener, fa me/ner: la prima "e" è una "e" muta quindi non ha accento, né tonico né grafico, (senti sempre su Translate), la seconda "e" non ha accento grafico nonostante abbia un accento tonico, ossia lo stesso suono che ha la "é", ma la sillaba finisce in "r". Spero che sia più chiaro adesso!

      Bon courage et bonne année!!

      P.s. Sono l'autrice del blog, è cambiata l'identità rispetto ai commenti sopra perché ho collegato il sito a Google +. A presto!

      Elimina
    2. Merci beaucoup! :) Sei stata ancora una volta molto chiara nella spiegazione.

      Bonne annèe à toi aussi!

      Elimina
    3. Merci à toi et à bientôt! :)

      Elimina
  5. Io non riesco a capire le differenze oltretutto ; la spiegazione era semplice e corretta ma non riuscirò a distinguere tra accento acuto e grave ... e poi nei test la maggior parte dei punti in meno è sempre per gli accenti , mi serve un aiuto ..!
    s'il te plaît

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Purtroppo esistono due modi possibili per sapere se ci sono accenti gravi / acuti sulle parole francesi:

      1) Imparare a memoria tutto il lessico della lingua francese
      2) Imparare ad ascoltare i suoni e a saperli distinguere.

      Mi pare che la seconda opzione sia molto più fattibile della prima!

      Bisogna quindi sì leggere in francese, ma anche cimentarsi in dettati (prova questi http://goo.gl/LeKRX4 ) e fare esercizi di ascolto e distinzione degli accenti (prova con http://goo.gl/0ri3Dl ). Un altro strumento che puoi usare è Google Translate: non per tradurre, ma per scrivere una parola e sentirne la pronuncia. Purtroppo la cosa non viene da sé, ma ci vuole un po' di impegno per far sì che la cosa riesca in modo naturale :(

      Il cammino è lungo e tortuoso, ma spero che con le mie indicazioni arriverai prima!

      Bon courage e grazie per aver letto il mio post,
      À bientôt

      Elimina
  6. Grazie mille sai ! mi sento sollevata per avermi risposto, seguirò con diligenza i tuoi consigli ! sono ancora al primo anno di liceo e la strada da fare è molto dura ma sono soddisfatta della scelta :)
    Ti ringrazio di cuore , il tuo blog è molto bello
    Ti auguro un buon annno e buon proseguimento
    À bientôt

    RispondiElimina
  7. Ciao Chiara. Mi spieghi come maiin parole come PREMIER, PROBABLEMENT, PRENER...non si metta l'accento grafico sulla e? Cosa mi sfugge?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, semplice, non si pronuncia prEmiEr ma prmier, probablment invece l'ultima parola non esiste perché l'infinito è "prendre"! Non c'è accento grafico perché sono e mute. Prova ad ascoltare su Google Translate, il suono di quelle "e" è debolissimo!

      Buona serata!

      Elimina

Posta un commento

Ne soyez pas timides! Laissez un commentaire!

Post più popolari