Come Si Fa l'Accordo del Participio Passato in Francese


Il passé composé: come si forma

Risaliamo alla radice della questione: parliamo di accordo del participio passato in francese quando abbiamo un tempo composto, principalmente un passé composé (passato prossimo), ossia l'espressione del passato più comune in lingua scritta e parlata, insieme all'imperfetto - che però ha un valore diverso. Il passé composé serve a indicare qualcosa che è avvenuto nel passato e che si è concluso. Nella stragrande maggioranza dei casi occupa lo stesso posto del passato prossimo in italiano.
Il passé composé è formato da due elementi:

AUSILIARE (être o avoir, al presente) + PARTICIPIO PASSATO

L'accordo (ossia la scelta di femminile, maschile e plurale, in relazione al soggetto del verbo) del participio passato in francese dipende soprattutto dal tipo di ausiliare che utilizziamo nel verbo.

Nota bene: quando indico che "NO, non si fa l'accordo" si deve utilizzare la forma del maschile singolare.

Quando avviene l'accordo fra il soggetto e il participio passato?

1) Con l'ausiliare "avoir": SÌ e NO, DIPENDE DALLA POSIZIONE DEL COMPLEMENTO OGGETTO

Abbiamo 3 casi che influenzano l'accordo:

1) Assenza di complemento oggetto diretto (COD): NO
J'ai mangé (niente accordo!)

2) Complemento oggetto DOPO l'ausiliare: NO
J'ai mangé une pomme (niente accordo! Ho mangiato - cosa? Una mela. La mela è dopo l'ausiliare!)

--> 3) Complemento oggetto PRIMA dell'ausiliare: SÌ (se è un pronome COD - me, te, le/la/l', nous, vous, les - o relativo - que -, e nelle frasi interrogative ed esclamative) <--
J'ai mangé une pomme. Je l'ai mangée. La pomme que j'ai mangée ("l'" e "que" sono due pronomi che indicano entrambi "la mela": il participio passato si accorda! Ricordo che i pronomi personali vanno posizionati fra il soggetto e l'ausiliare. Nel passé composé è sempre l'ausiliare il capo, comanda lui. Quindi nel momento in cui si parla di posizioni con i verbi composti, dovrete sempre far riferimento all'ausiliare, non al participio che è il side-car della moto)

Eccezioni

  • Il y a: quando c'è il y a il participio resta invariato, sempre. Quand on pense à toutes les révolutions qu'il y a eu... (e "eu", avuto, non si accorda perché è la forma il y a + participio passato).
  • Participio + infinito: Malgré toute l'énergie qu'il a dû dépenser... / J'ai fait tous les efforts que j'ai pu (faire è sottinteso) / J'ai fait tomber la pomme. Je l'ai fait tomber.
  • Quando il complemento oggetto è il pronome "EN" ("ne", di quantità): Des livres, ils en ont acheté beaucoup (en = libri. Sarebbe accordabile ma è sostituito da en quindi lasciamo perdere!)

2) Con l'ausiliare "être": in generale

Accordo participio passato francese accord participe passé
L'accord du participe passé
Con l'ausiliare être in generale si fa l'accordo del participio con il soggetto.

Si coniugano con être:
  1. I verbi di movimento (aller, venir, arriver, partir, entrer, sortir, monter, descendre, passer, tomber. Attenzione: courir si costruisce con avoir): MOTO A LUOGO
  2. I verbi che indicano uno STATO (rester, devenir, naître, mourir)
  3. Tutti i verbi pronominali (se...), ossia i nostri verbi riflessivi
  4. I verbi in forma passiva
Esempi:
1. Elles sont allées danser
2. Ils sont restés à la maison
3. Elle s'est absentée
4. Ils se sont regardés

Eccezioni e particolarità

  • NEL CASO DEI VERBI PRONOMINALI (riflessivi): si accordano SOLO quelli cosiddetti "essentiellement pronominaux" e quelli di senso passivo (Ils se sont évanouis, Le blanc s'est beaucoup porté cet été).
Questo perché ci sono delle simpatiche difficoltà in arrivo:
- Il participio passato NON si accorda quando il VERBO PRONOMINALE è SEGUITO da un COMPLEMENTO OGGETTO:
Elle s'est lavée (qui si accorda perché è un normale verbo costruito con l'ausiliare être) ≠ Elle s'est lavé les cheveux (lei ha lavato cosa? I capelli. Non si accorda perché c'è un complemento oggetto dopo ausiliare + participio. Per cui quando c'è un pronominale, se si specifica qualcosa di solito non si accorda. Vedi anche: ils se sont serré la main. Letteralmente "si sono stretto la mano")
Al contrario, come accadeva nel caso dell'ausiliare avoir, se il complemento oggetto è PRIMA del verbo allora si accorda! --> Ses cheveux, elle se les est lavés hier matin

  • NEL CASO DEI VERBI COSTRUITI CON LA PREPOSIZIONE "À" (quindi tutti quelli tipo sourire à quelqu'un, téléphoner à quelqu'un, plaire à quelqu'un, parler à quelqu'un, ressembler à quelqu'un, mentir à quelqu'un, écrire à quelqu'un, etc.) IL PARTICIPIO NON SI ACCORDA!
Per cui avremo, ad esempio:
Ils se sont souri
Elles ne se sont pas parlé
Nous nous sommes écrit
Ma tante les a téléphoné
...

Tutto chiaro?

!!! Eccezione da tenere a mente finché si campa !!!

Il participio passato "été", del verbo être, è INVARIABILE SEMPRE a qualsiasi altezza, temperatura e nei secoli dei secoli, a prescindere da tutto. Non esistono le forme étée, étées, étés. E poi si costruisce con il verbo avoir come ausiliare!

j'ai été méchante, je vous demande pardon.

Riassumendo

In generale tenete a mente che L'ACCORDO SI FA:
  • CON L'AUSILIARE ESSERE
  • QUANDO IL COMPLEMENTO OGGETTO (anche sotto forma di pronome COD e relativo - me, te, le, etc.;  queVIENE PRIMA DELL'AUSILIARE AVERE.
Per altri dubbi tornate a controllare tutte le eccezioni. Ho riassunto perché sennò la cosa si faceva nebulosa!

Dubbi? Certezze? Lasciate un commento! :)

Post più popolari