Dizionari di Francese: Quali Usare?


Se studiate il francese o lo volete imparare, è fuori discussione il fatto che vi dobbiate dotare di un buon dizionario. Questo perché un dizionario fatto bene contiene tutte le sfumature possibili dell'uso di una parola nella lingua e, fattore non di secondo piano nel caso del francese, avrete sempre bisogno di guardare la pronuncia di un termine, e di controllare se vi trovate di fronte a un h muta o a un h aspirata.

Dizionari cartacei di francese

Dizionario Francese Petit Robert
Questa immagine in HD l'ho fatta con il mio povero computer vecchio,
che regge l'anima coi denti.
L'edizione del mio "Robertino" è del 2005
In francese il volume contenente la definizione (monolingue) o la "traduzione" delle parole (bilingue) si chiama dictionnaire, non sbagliatevi chiamandolo vocabulaire: il vocabulaire è l'insieme di tutte le parole di una lingua, vale a dire il lessico. Quindi per ampliare il vostro vocabulaire potete cercare un tandem di Marsiglia per andare a bere una birretta il giovedì sera, ma a casa sulla mensola ci dovrete comunque mettere un dictionnaire.

Petit Robert 2016










Il migliore - a mio avviso - dizionario monolingue di francese è senza dubbio il Petit Robert. Se osservate la stazza del tomo, capirete che di "petit" ha ben poca cosa. Questo perché il Robert (quello senza petit) è un'enciclopedia linguistica di svariati tomi. Non so, se volete comprarla compratela, ma se siete giunti qui perché cercate consigli su un dizionario da acquistare forse sarebbe una scelta un po' esagerata. Il Petit Robert ne è la versione compatta. Se proprio volete strafare, dotatevi di un tascabile di Synonymes et Nuances sempre Robert (specialmente se studiate in Francia... portatelo agli esami scritti).

Un buon dizionario italiano-francese è anche il classico Boch edizione Zanichelli, non ho avuto mai niente da ridire a riguardo. Non ne posterò una foto perché lui si scandalizza a farsi ritrarre.

Dizionari online di francese

Non sono di certo il tipo che dice quelle fregnacce alla "io i libri li annuso" e non osannerò la carta a discapito di altro, che non disdegno. Certo, la carta ha il suo fascino, le penne stilografiche di più, ma non scrivono se metti il foglio in verticale e ogni cosa va adattata alle situazioni e ai tempi in cui viviamo. Ci sono degli strumenti sicuramente più veloci per cercare un termine rispetto ai dizionari tradizionali, e sono utili specialmente se si lavora al computer.
  • Devo dire che per il momento l'unico sito che batte tutti è l'Atilf. Non ne sbaglia una, non c'è mai stata una volta che non abbia trovato quello che cercavo. Quindi l'Atlif è la pagina (monolingue) più completa che conosca sulla lingua francese;
  • Garzanti Linguistica lo reputo lo strumento online italiano-francese migliore che abbia finora trovato, soprattutto perché è un dizionario bilingue, ma pensato per italiani;
  • Segnalo anche Lexilogos, che è una sorta di motore di ricerca di dizionari francesi, monolingui e bilingui, quindi dai e dai trovate ciò che vi serve. Pare un po' un sito "finto", perché c'è questo pappagallo e una montagna di comic sans, ma credetemi che non è male come servizio finale;
  • Molto interessante, soprattutto per fare traduzioni, è il Reverso Context: selezionate la lingua di partenza e di arrivo e vi trova il contesto per un dato lemma, espressione, frase...

Lasciate un commento se avete trovato qualcosa di meglio online! Mi interessa non poco!

Un consiglio, in conclusione: evitate le traduzioni automatiche. Meglio imparare da un errore dopo un ragionamento che far sbagliare una macchina al posto vostro.

Post più popolari