Le Regole di una Scena Slam

Scena Slam Slameur
Ecco uno slameur tipo! :)

Chi può partecipare a una Scena Slam?

Chiunque!! La sola condizione per partecipare è quella di iscriversi andando dal presentatore, senza provino né preselezione.
Lo Slam dà la parola a tutti, senza guardare lo stile, il genere o l'argomento trattato. Tutti quelli che si sono iscritti hanno l'opportunità di dire le loro poesie ai primi round. I passaggi alle fasi successive sono determinati dai voti della giuria. In altre parole, il pubblico vota i poeti che vuole sentire di nuovo.


Quali sono le regole di una Scena Slam?


I poeti possono trattare qualunque tema, in qualsiasi stile.
  • I poeti devono utilizzare dei testi autoprodotti.
  • È vietato l'utilizzo di strumenti musicali o di musica preregistrata.
  • È vietato l'utilizzo di accessori. L'esibizione del poeta deve vertere sul testo e sulla relazione con il pubblico. Questa regola è importante perché mira a ricordare che l'arte dello Slam si concentra unicamente sulle parole, e non sugli oggetti.
  • I costumi e i travestimenti sono vietati. Il poeta deve indossare i vestiti che porta nella vita di tutti i giorni. Con "costume" si intende l'insieme o l'indumento che ha per obiettivo il sottolineare l'effetto dell'esibizione del poeta. L'organizzatore, per esempio, non sarà ritenuto legalmente responsabile se vi esibite nudi.
  • "L'ispirazione". Un poeta ha il diritto di ispirarsi al lavoro (termini, testi, parole) di un altro e di integrarlo al proprio lavoro. In compenso, limitarsi a ripetere il lavoro di un altro è vietato.
  • Limite di presenza in scena: ogni esibizione sarà cronometrata da qualcuno incaricato di tenere il conteggio dei minuti. Ognuno potrà esibirsi per massimo tre minuti. Saranno gentilmente concessi dieci secondi supplementari ai poeti che ne hanno realmente bisogno. Oltre questo tempo regolamentare, il poeta si vedrà attribuita una penalità secondo il seguente schema:
    • 3'10 o meno nessuna penalità
    • da 3'10.01 a 3'20 verrà tolto mezzo punto
    • da 3'20.01 a 3'30 verrà tolto un altro mezzo punto
    • da3'30.01 a 3'40 verrà tolto un altro mezzo punto, e così via (ogni dieci secondi oltre il tempo regolamentare, il poeta sarà penalizzato di mezzo punto). L'annuncio della penalità sarà fatta o dal moderatore (Maître de Cérémonie) o da chi controlla il cronometro, dopo che il pubblico ha votato.
Inoltre:
  • Non spogliatevi durante l'esibizione.
  • Siate dei giocatori onesti.
  • Tutte le regole di buona condotta imparate all'asilo vi serviranno nella Slam Poésie.
  • Non minacciate nessuno, né sulla scena né al di fuori di essa.
  • Ascoltate con attenzione un poeta quando è in scena.
  • Non sedetevi né sul palco, né in prima fila.
  • Rispettate i poeti
E abbiate fiducia nella gente che vi circonda! Se non potete provare che qualcuno mente, avete due opzioni: o lasciate stare e passate ad altro, o rimanete a bofonchiare in un angolo.
  • È permesso utilizzare la stessa poesia in tornei differenti per più anni consecutivi.
  • Sorvegliate la giuria: Le squadre possono avere la possibilità di tenere d'occhio sui membri della giuria prima del torno, per assicurarsi che ognuno dei giudici sia motivato dal torneo e dal suo compito. I poeti non hanno alcun diritto di veto sulla giuria.
Il moderatore o il gestore del luogo dove si svolge la Scena dovrà essere informato in privato di ogni lamentela, problema o disaccordo sull'imparzialità dei membri della giuria prima dell'inizio del torneo. Dopo aver ascoltato e compreso appieno la lamentela, il gestore o il moderatore prenderà, in privato, una decisione irrevocabile.

Le regole sono sempre le stesse in tutte le Scene Slam?

Le regole possono variare da un torneo all'altro ma devono sempre fare fede a questi principi di base per assicurare la coesione dello spettacolo. La legge fondamentale nello Slam è che i giudici sono designati fra il pubblico e che i voti sono usati per determinare chi può continuare.





Tradotto dalle FAQ della FFDSP

Post più popolari